Loading color scheme

In montagna con l'omeopatia

In montagna con l'omeopatia
In montagna con l'omeopatia

Pronti, partenza e via! Una delle vacanze più tipiche da fare nei freddi mesi invernali è sicuramente la famosa "settimana bianca". Oltre ad una valigia molto capiente per portare tute da sci, scarponi, sciarpe, guanti…è utile preparare un piccolo kit di pronto intervento omeopatico per le varie esigenze in montagna.

MAL D’AUTO

COCCULUS: Cocculus indicus è il grande rimedio delle vertigini, nausee ed emicranie andando in macchina. La sensibilità al movimento di Cocculus è tale che la sola vista della macchina in movimento può scatenare il malessere. Migliora stendendosi, rimanendo immobile, con il caldo e chiudendo i finestrini della macchina (a differenza di Tabacum che migliora all’aria fresca). Mentre peggiora mangiando (a differenza di Petroleum). Questo rimedio si può prendere sia in prevenzione che in acuto. Nel caso in cui il viaggio sia stato programmato in anticipo, Cocculus può essere utilizzato una volta al giorno per tutta la settimana che precede il viaggio.

GELONI

APIS: In caso di geloni con dolore locale, con cute di color rosa nella parte colpita e nella regione circostante. Inoltre i dolori sono brucianti e pungenti con paradossale desiderio di applicazioni fredde. Il soggetto ha un grande desiderio di muoversi e di restare attivo, in questi casi usare l'Apis.

PULSATILLA: quando il congelamento e i geloni sono molto dolorosi e di color violaceo, la cute è rossa per l’infiammazione e si percepisce un prurito intenso che peggiora col calore. Con queste manifestazioni scegliere Pulsatilla.

COLPO DI FREDDO E FEBBRE

ACONITUM: Aconitum Napellus è utile nelle nevralgie e negli stati febbrili insorti in seguito a un colpo di freddo improvviso. Il viso appare arrossato e la pelle è secca con sensazione di formicolio e intorpidimento del volto.

BELLADONNA: utile in caso di febbre improvvisa, con viso rosso, caldo, sudato. La sudorazione è abbondante ed i dolori sono pulsanti.

STANCHEZZA DA SPORT, TRAUMI, DISTORSIONI, CADUTE, EMATOMI, INDOLENZIMENTI DA ESERCIZIO FISICO

ARNICA: Arnica Montana è una pianta perenne della famiglia delle Composite che cresce soprattutto nei pascoli di montagna. Ha un’azione antinfiammatoria e antiedemigena. Utile in tutti i casi di indolenzimento da eccessivo affaticamento fisico o dopo una contusione. A livello capillare è molto attiva in presenza di ematomi in quanto ne accelera il riassorbimento e ne limita il gonfiore. Fondamentale è la tempestività d’azione: quindi consiglio di assumere una monodose di Arnica il prima possibile per limitare ematomi e dolori ed eventualmente ripetere le assunzioni di 5 granuli di Arnica alla 9CH ogni ora, diminuendo le assunzioni in base al miglioramento.

Arnica Montana

Dott.ssa Elisa Vidali

0
0
0
s2smodern