Loading color scheme

Un'estate sicura senza macchie solari

Un'estate sicura senza macchie solari

Fra le problematiche che spesso mi vengono sottoposte in farmacia, c’è l’esigenza di prevenire il fenomeno dell’iperpigmentazione cutanea che sono le cosiddette “macchie scure della pelle”.

MACCHIE SOLARI

Le macchie appaiono spesso dopo l’estate e sono legate ad una esagerata reazione della pelle alla luce del sole.
Quando la pelle viene colpita dai raggi del sole, la produzione della melanina aumenta per proteggere i tessuti profondi dai raggi UV e dona all’epidermide un colore più scuro.
I melanociti però, se vengono sovrastimolati, producono più melanina che si distribuisce in modo irregolare in superficie. Per cui iniziano ad apparire i segni del fotoinvecchiamento (photoaging): rughe, rilassamento cutaneo e macchie pigmentarie.
Non dimentichiamo però che i raggi solari in piccole dosi hanno effetti benefici.

UN FASTIDIOSO INESTETISMO

Le macchie sono localizzate nelle zone più esposte alla luce solare, quindi in alcune zone caratteristiche del volto come fronte, contorno labbra, aree laterali dove l’epidermide è più permeabile, sensibile e delicata e nel decolletè.
Colpisce principalmente le donne dai trent’anni in poi, ma può interessare anche gli uomini (circa il 10% dei casi).

QUANDO POSSONO COMPARIRE

I fattori scatenanti più frequenti sono l’esposizione ai raggi ultravioletti, l’assunzione di farmaci foto-sensibilizzanti o foto-tossici (antibiotici, antinfiammatori, antistaminici, sedativi, diuretici, ecc.), l’applicazione di cosmetici, profumi o cerette che generano in soggetti predisposti una iperpigmentazione post-infiammatoria; fattori ormonali, in particolare gli ormoni estrogeni e soprattutto il progesterone o disfunzioni di natura metabolica.
Come fattore predominante c’è l’esposizione ai raggi UV.

penetrazione raggi solari nella pelle

Lo spettro solare si compone di 3 tipi di raggi:

  • Gli ultravioletti UVA/UVB
  • La luce visibile
  • Gli infrarossi (IR)

Gli UV sono i maggiori responsabili dell’invecchiamento cutaneo, ma la luce visibile e gli IR che penetrano ancora più in profondità, intensificano questo fenomeno. La penetrazione porta alla formazione di radicali liberi.

COME PREVENIRE LE MACCHIE SOLARI

Il trattamento delle macchie cutanee è assolutamente legato all’adozione di misure preventive atte ad evitarne la loro comparsa e accentuazione.
Proteggere la pelle dai raggi solari è molto importante non solo per prevenire la comparsa di macchie brune, ma anche per evitare la comparsa di eritemi e per non accelerare il naturale processo di invecchiamento delle cellule.

Protezione dai raggi uv

E’ molto importante proteggere sempre la  pelle dai raggi solari durante tutto l’anno.
E’ fondamentale applicare una crema o un fondotinta con un adeguato fattore di protezione per proteggere la pelle del viso, collo e decolletè , ed è una buona abitudine applicare una crema con protezione solare anche su mani, braccia e gambe se queste sono scoperte. In estate queste precauzioni diventano indispensabili per evitare la comparsa di macchie solari!
Le creme solari non sono tutte uguali e la protezione solare va scelta in base al fototipo!
Quindi il consiglio del farmacista fa la differenza!

PREVENZIONE E INTEGRAZIONE

Per proteggere la nostra pelle dall'interno assumiamo integratori protettivi che contengano i carotenoidi, i quali esercitano una spiccata attività antiossidante! Il beta-carotene in particolare è utile come difesa naturale contro i processi di invecchiamento cutaneo in quanto protegge le strutture cellulari dall’azione lesiva indotta dalle specie reattive dell’ossigeno.
Inoltre lo zinco, il selenio, le Vitamine C, E A, contribuiscono a ridurre gli esiti infiammatori legati all'eccessiva esposizione ai raggi UV come edema ed infiammazione.

COME ESPORSI AL SOLE

  1. Applica la crema protettiva in modo uniforme sulla pelle almeno 30 minuti prima di ogni esposizione e riapplicala ripetutamente nell'arco della giornata.
  2. Evita l’uso di essenze e profumi prima dell’esposizione, poiché possono produrre effetti secondari (allergie, scottature), in seguito all’azione dei raggi UV.
  3. Prendi il sole gradualmente e per un tempo moderato.
  4. Utilizza creme specifiche per il corpo e per il viso, in quanto, la pelle nelle diverse parti del corpo ha caratteristiche strutturali diverse perciò non ha la stessa resistenza al sole.
  5. Evita l’esposizione nelle ore più calde: dalle 12 alle 16, periodo durante il quale i raggi ultravioletti sono maggiormente intensi. Le radiazioni nocive per la pelle si raggruppano per il 70% in queste ore.
  6. Anche se sei abbronzata/o, continua ad applicare la crema protettiva.

 Dott.ssa Elisa Vidali

0
0
0
s2smodern