Loading color scheme

Pelle impura e acne - 5 step per ottenere una pelle rinnovata

Pelle impura e acne - 5 step per ottenere una pelle rinnovata

L’acne in campo dermatologico è considerata come un processo infettivo-infiammatorio che colpisce la ghiandola sebacea su superfici vaste. Questo processo può essere dovuto a variazioni ormonali che si presentano nelle varie fasi della vita oppure dalla ipersensibilità della ghiandola sebacea stessa verso gli ormoni. Le zone più colpite sono le guance, la fronte, il mento, la schiena e il torace.

Le zone più colpite sono le guance, la fronte, il mento, la schiena e il torace.

Spesso si manifesta negli adolescenti quindi nella fascia d’età che va dai 14 ai 19 anni, ma può manifestarsi anche in età adulta addirittura nelle donne fino alla menopausa.

Può essere classificata come lieve, moderata o grave ed il trattamento scelto ha lo scopo di liberare il dotto della ghiandola sebacea , quindi liberare i pori della pelle in modo da evitare che il sebo rimanga intrappolato e si infetti.

In caso di acne si consiglia una valutazione specialistica dermatologica per poter classificare ed identificare il problema e il trattamento farmacologico topico adeguato, che può essere l’utilizzo di creme antibiotiche e antimicrobiche oppure nei casi più complessi può prevedere l’utilizzo di una cura farmacologica per via orale.

La pelle impura e mista invece è caratterizzata da zone oleose spesso alternate a zone più secche, appare lucida e ispessita in modo particolare sulla “zona T”. La secrezione del sebo è un'attività normale e fisiologica che serve a mantenere la pelle nutrita ed idratata; quando questa produzione diventa però eccessiva la pelle diviene di conseguenza più oleosa e sviluppa impurità.

In questo articolo cercheremo di affrontare il tema della pelle impura, mista ed a tendenza acneica e tutte le possibilità di trattamento che si possono attuare a casa.

STEP DETERSIONE DELICATA

Per la detersione della pelle impura, mista e a tendenza acneica consiglio un detergente delicato, non schiumogeno quindi a ridotto contenuto di tensioattivi capace quindi di preservare il film idrolipidico cutaneo. Un ottimo detergente deve pulire in profondità la pelle, ma allo stesso tempo donare confort per poter essere utilizzato anche sulle pelli più irritate a causa delle lesioni infiammatorie dovute all’acne. Oltre queste importantissime caratteristiche deve contenere principi attivi in grado di contrastare la proliferazione batterica come ad esempio l’olio di cumino nero (Nigella sativa) e l’olio essenziale di Tea Tree (Melaleuca alternifolia).
Infine si sciacqua il viso con acqua tiepida e si tampona delicatamente la pelle.

STEP CREMA GIORNO

Come crema per il giorno si consiglia l’utilizzo di una crema idratante specifica per pelli acneiche e seborroiche quindi capace di assorbire l’eccesso di sebo, contrastare l’effetto lucido e la proliferazione batterica. Soprattutto fare attenzione e cercare che sulla etichetta sia specificata la sigla “non comedogenica”.
Queste creme spesso possono essere anche delle ottime basi per il trucco in quanto sono leggere e si assorbono rapidamente.

STEP CREMA NOTTE

Una crema notte per pelle a tendenza acneica deve contenere al suo interno attivi con caratteristiche e azioni specifiche:

  • azione cheratolitica svolta dall’acido glicolico e acido salicilico eliminano le cellule morte stimolando il rinnovo cellulare e la attenuazione degli eventuali esiti cicatriziali
  • azione sebo-normalizzante e riequilibrante capace di prevenire la formazione di pustole
  • azione preventiva e di controllo nei confronti della componente infiammatoria
  • azione antibatterica

Bisogna fare molta attenzione al modo d’uso in quanto questa tipologia di creme richiede spesso la sola applicazione serale proprio a causa dei componenti cheratolitici e non tutte le tipologie possono essere utilizzate nel periodo estivo.
Per pelli impure e grasse invece, esistono dei sieri sebo-regolatori e cheratolitici più leggeri che agiscono sui pori dilatati e sulla pelle lucida e si possono utilizzare per trattamenti limitati nel tempo e a cicli durante l’anno.

STEP TRUCCO NON COMEDOGENICO

Esistono in commercio trucchi specifici per pelle a tendenza acneica e seborroica. Molto importante è la scelta del fondotinta , quindi deve avere una texture fluida dal finish mat e con coprenza medio-alta. All’interno hanno fattori di protezione solare, specialmente SPF 50 per proteggere la pelle dai raggi UV e prevenire la formazione di macchie cutanee. Spesso vengono inserite anche polveri opacizzanti con la capacità di prevenire l’effetto lucido in particolare nella zona T. Anche il fondotinta deve essere assolutamente non comedogenico.

STEP PULIZIA PROFESSIONALE DEL VISO

Per ottimizzare la pulizia quotidiana del viso, è importante rivolgersi al centro estetico di fiducia per eseguire una pulizia profonda della pelle volta a rimuovere tutti gli inestetismi.
La pulizia professionale del viso dev'esser considerata un trattamento rafforzativo, finalizzato soprattutto al benessere della pelle. La frequenza con cui ci si deve rivolgere all'estetista per una pulizia del viso professionale è comunque soggettiva, subordinata al tipo di pelle e alle esigenze personali. Una pelle impura o eventualmente a tendenza acneica deve effettuare frequentemente i trattamenti professionali per poter ottenere ottimi risultati e per poterli poi mantenere.

Importantissimo è anche affiancare al trattamento topico un trattamento complementare con attivi fitoterapici o medicinali omeopatici a tropismo cutaneo e depurativi. Di questi ne parlerò nel prossimo articolo.

Dott.ssa Elisa Vidali

0
0
0
s2smodern